Scegliere un ripetitore WiFi o un adattatore PowerLine: Qual è quello giusto per te?

Probabilmente sei come la maggior parte delle persone, con un sacco di dispositivi che si contendono il tuo prezioso segnale WiFi 

Può essere davvero frustrante quando hai una stanza nella tua casa che semplicemente non riceve un buon segnale WiFi. Potresti anche dover ricorrere all’uso dell’hotspot del tuo telefono per riuscire a lavorare lì dentro.

Un ripetitore WiFi o un powerline possono aiutarti a risolvere questo problema. Ma quale dovresti scegliere?

In questa guida, ti aiuteremo a capire le differenze tra ripetitori WiFi e adattatori powerline, in modo che tu possa prendere la decisione migliore per le tue esigenze.

Quando hai bisogno di un ripetitore Wifi o di un Powerline

Scopri la differenza fra un ripetitore Wifi e un Powerline
Scopri la differenza fra Powerline e Ripetitore Wifi

Quando si tratta di estendere il segnale della tua rete, ci sono due opzioni: il ripetitore e il powerline.

Un ripetitore si collega attraverso il WiFi, mentre un Power Line Extender usa l’elettricità per estendere una linea via cavo esistente o la portata delle reti Wi-Fi inviando i segnali lungo lo stesso filo da capo (da qui il motivo per cui sono anche chiamati ‘ripetitori’).

La differenza tra queste due tecnologie non potrebbe essere più chiara, quindi lascia che ti spieghiamo subito la situazione!

Il WiFi è essenziale per la vita moderna.

C’è chi ci lavora, chi fa la spesa online o gioca in multiplayer; ma che dire di quando hai bisogno di copertura in tutta la casa? Potresti essere sorpreso di quanto impatto abbia il WiFi nelle case più grandi rispetto a quelle più piccole!

Sono sicuro che abbiamo tutti sperimentato quella sensazione in cui una stanza in particolare non ha una buona connettività questo potrebbe potenzialmente rovinare tutto da guardare Netflix insieme la domenica pomeriggio (o anche lavorare), soprattutto se la casa è grande, come dicevamo prima.

Appunto per questo uno di questi due estensori di Wifi possono essere utilizzati per non avere più nessun tipo di problema, per quanto riguarda la connettività.

Ora scendiamo ancora più nel dettaglio e cerchiamo di capire come funziona il Powerline e come funzione il Wifi extender classico.

Come funziona il Powerline?

Il powerline è un modo semplice ed economico per estendere la tua rete domestica.

Per prima cosa, avrete bisogno di due cavi Ethernet funzionanti uno per collegare il router in questione con il proprio computer tramite il classico filo o la connessione wireless; un altro che li colleghi tramite una corrente elettrica che renderà possibile tutto questo!

Il primo dispositivo passerà il segnale attraverso la rete elettrica e lo invierà al secondo una volta che sono collegati.

Tutto quello che devi fare per collegare dispositivi come il tuo PC o la tua console alla rete è collegarli a questo adattatore, si tratta di una soluzione molto semplice.

Come funziona il ripetitore WiFi?

I ripetitori WiFi sono progettati per estendere la portata della tua rete wireless, e possono essere utilizzati insieme ai router o da soli come alternativa.

Funzionano trasmettendo onde radio che rimbalzano sugli oggetti in un’altra stanza dove colpiscono di nuovo il loro obiettivo questa volta tornando più forte che mai perché siamo più vicini!

Più distanza c’è tra il nostro trasmettitore (repeater) e il destinatario, più deboli saranno questi segnali fino a diventare inefficaci.

Al contrario più saremo vicini al nostro trasmettitore e più velocemente potremo andare.

A differenza del router originale, questo extender si collega alla tua rete wireless domestica in modalità wireless e può essere alimentato collegandolo a una presa a metà strada.

Quindi non solo fornisce segnali più forti per tutti i dispositivi in diverse aree della casa, ma permette anche una maggiore flessibilità quando si installano le posizioni perché non c’è bisogno di ottenere cablaggi aggrovigliati o trattare con cavi che si aggrovigliano sui mobili!

Meglio il ripetitore Wifi oppure il Poweline?

Il powerline è un’ottima soluzione per quando hai bisogno di coprire grandi distanze nella tua casa grazie alle sue prestazioni più elevate e alla maggiore portata.

È anche costoso rispetto ad altre opzioni, ma può funzionare bene se non ci sono ostacoli nelle vicinanze come le pareti che potrebbero interrompere la forza del segnale mentre si cerca di connettersi con un dispositivo extender o ripetitore wifi aiuterebbe a superare questi problemi fornendo un’ampia copertura in tutto il luogo invece di una sola area in cui si trovano.

Purtroppo, se qualcuno ha un vecchio cablaggio all’interno della loro casa che provoca interruzioni durante le comunicazioni su segnali WiFi, allora questo tipo potrebbe non essere la scelta migliore.

Senza dubbio, il ripetitore wifi è un dispositivo incredibile per coloro che vivono in appartamenti o case con muri spessi.

Nella maggior parte dei casi può risolvere quasi tutti i problemi legati alla scarsa connessione internet e ti dà accesso anche quando c’è troppa distanza tra il tuo router/modem E La stanza (o le stanze) che sono coperte da questo segnale!

Oggi sono disponibili anche quelli potenti, il che significa che questi piccoli gadget non ci deluderanno mai.

Concludendo, entrambi sono ottimi dispositivi che ti permetteranno di migliorare la qualit del segnale Wifi che hai in casa.

Tuttavia non possiamo dire con certezza quali dei due puà fare al caso tuo.

Entrambi possono migliorare la qualità del segnale di casa, ma dovrai prendere tu la scelta più giusta per casa tua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *