Come funziona un ripetitore WiFi: Una guida per estendere la tua rete wireless

Probabilmente ti sei già trovato in questa situazione stai cercando di guardare un film sul tuo tablet a letto, ma il segnale è troppo debole e continua a interrompersi.

È davvero frustrante quando non riesci ad avere un buon segnale sui tuoi dispositivi, specialmente quando stai cercando di rilassarti o di lavorare.

Un ripetitore WiFi può risolvere questo problema estendendo la portata della tua rete wireless.

Con un ripetitore, sarai in grado di usare i tuoi dispositivi ovunque in casa o in ufficio senza preoccuparti di perdere il segnale.

In questa guida, spiegheremo come funziona un ripetitore WiFi e come puoi usarne uno per migliorare la copertura della tua rete wireless.

Come funziona un ripetitore Wifi?

Gli estensori WiFi sono piccoli dispositivi che estendono la connessione wireless della tua casa.

Sono semplici nella loro logica, questo piccolo gadget può connettersi a qualsiasi rete e trasmettere il suo segnale verso l’esterno attraverso un amplificatore.

Aumentando così la copertura anche per te! Potresti averli visti distribuiti intorno a zone con segnali indeboliti perché sono stati pensati specificamente per quei tipi di situazioni.

I ripetitori wireless si collegano a un router proprio come qualsiasi altro dispositivo wireless e ripetono la rete, con un possibile accesso ovunque poiché mantengono invariata la connessione dati.

L’opzione più comune è la duplicità completa in modo che i tuoi dispositivi possano collegarsi ovunque mantenendo intatte le loro informazioni interne per accedere a reti come questa – ma ce ne sono anche altre!

Un buon esempio potrebbe essere l’utilizzo di un altro SSID (layer2+3) rispetto a quello originariamente assegnato.

In alcuni casi, i ripetitori wireless hanno anche una porta di rete che permette loro di connettersi senza fili con Internet attraverso la propria connessione.

Questo significa che è possibile ottenere l’accesso anche se il dispositivo non lo supporta nativamente, poiché saranno in grado di collegarsi utilizzando invece i fili del cavo!

Diventa chiaro come i range extender siano dispositivi in grado di condividere molte caratteristiche tra gli AP ma che mancano di una caratteristica fondamentale.

Le connessioni cablate devono ancora passare attraverso un cavo Ethernet mentre quelle WiFi non hanno più bisogno di questo aiuto extra da parte nostra.

Una delle domande più comuni che la gente si pone quando si installa un ripetitore wireless nella propria casa è dove posizionarlo.

Molti modelli ora sono dotati di indicatori che mostrano quanto sono forti i segnali nel raggio d’azione, quindi questo dovrebbe essere facile!

Tutto quello che devi fare per ottenere i migliori risultati: trova un punto vuoto a metà strada tra il tuo router e qualsiasi dispositivo connesso senza fili/che vuole connettersi tramite estensori di portata WiFi e poi installalo in quel punto.

Quando posizionate il vostro range extender wireless, assicuratevi che ci sia una buona copertura e visibilità della rete.

Posizionalo in una zona dove il suo segnale sarà sempre in grado di raggiungere tutte le aree della tua casa o dell’ufficio, questo implica di ovviamente non installare questo dispositivo vicino a muri troppo spessi.

Caratteristiche Tecniche dei Ripetitori Wifi

Guida pratica a come funziona un ripetitore Wifi
Come funziona un ripetitore Wifi

Iniziamo a parlare dei diversi standard wifi supportati da questi dispositivi, che potrebbero essere diversi a seconda del ripetitore che si decide di acquistare.

Nello specifico: tale cosa potrebbe funzionare meglio con una di quelle reti tecnicamente simili ma non effettivamente identiche!

Il WiFi esiste da un bel po’ di tempo, e anche se non è sempre facile ricordare i diversi standard che esistono in questo settore della tecnologia, ce ne sono tre principali: b (11Mbps), g (54 Mbps), n (450Mbits/s).

Il più comune di questi giorni è il WiFi AC con velocità che arrivano fino a 1GBps!

I router WiFi sono disponibili con diverse bande ed è importante conoscere quella di cui hai bisogno per la tua casa o ufficio.

Il tipo di banda utilizzata dai ripetitori WiFi può cambiare da modello a modello, quindi assicurati che qualsiasi router stia andando in un’area sia stato certificato come compatibile prima di installarlo!

  • Dual Band: Questo tipo di ripetitore è ottimo se vuoi usare il tuo segnale WiFi in più posti, ma non è così potente o affidabile quando viaggi all’estero. 
  • Tri-band: permettono di far viaggiare i dati dividendo il traffico su una banda da 2 GHz e due da 5GHz, il che si traduce in prestazioni migliori con meno costi!

I ripetitori WiFi sono di solito utilizzati per estendere la portata del tuo segnale WiFi.

Con questa nuova tecnologia, conosciuta come MU-MIMO o Multiple User/MultiInput multiple output port types permettono a più dispositivi di connettersi simultaneamente tra loro per una migliore velocità e velocità dei dati!

Una volta capito il funzionamento, per approfondire ancora meglio ti consiglio di leggere l’articolo relativo a come installare e configurare il ripetitore Wifi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *