Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso?

Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso
Come avere Internet a casa senza linea fissa Le soluzoni per avere una connessione a Internet affidabile pur rinunciando al telefono fisso di casa ormai sono numerose e non necessariamente dispendiose. Oltre a fibra e ADSL, gli operatori propongono collegamenti wireless o cellulari, ma nel territorio dell’LTE è possibile muoversi anche in autonomia con appositi router 4G. Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Al giorno d’oggi avere una linea Internet a casa è diventato imprescindibile, molto più importante rispetto ad avere una linea telefonica fissa che fa capo alla propria abitazione. I primi collegamenti online casalinghi hanno iniziato ad affacciarsi in Italia nel corso degli anni ’90 viaggiando proprio sulle linee telefoniche analogiche, ma oggi quelle stesse linee sono diventate opzionali: da una parte infatti il telefono fisso ha lasciato il posto nelle preferenze d’uso al telefono cellulare e agli smartphone.

  1. D’altro canto il world wide web ormai non viaggia più obbligatoriamente sul filo del telefono, anzi: numerosi operatori offrono abbonamenti a Internet che escludono l’offerta del servizio telefonico,
  2. I vantaggi di avere una linea Internet senza una linea fissa del resto sono numerosi, a cominciare dal risparmio sul costo del canone telefonico, tanto che gli operatori si sono mossi da tempo su questa strada: alcuni puntano su tecnologie come l’ADSL o la fibra, mentre altri soggetti offrono servizi basati su connessioni wireless che risultano a volte anche più economici.

In realtà è anche possibile muoversi in autonomia in questo campo, abbracciando le tecnologie cellulari e collegandosi a Internet da casa usando le connessioni LTE con il supporto di una scheda SIM e di un apposito router, Le tecnologie che permettono di avere Internet senza bisogno di sottoscrivere abbonamenti a una linea telefonica sono diverse.

Le connessioni in fibra ad esempio viaggiano su cavi interrati completamente differenti da quelle in rame che portano il segnale telefonico, anzi: il telefono viene proposto come servizio opzionale per chi sottoscrive una di queste offerte e le chiamate vengono instradate attraverso le linee Internet.

Le connessioni 4G o LTE, poiché utilizzano una SIM dati come farebbe un comune smartphone, non fanno affidamento su alcun tipo di linea telefonica, ma anche in questo caso possono essere utilizzate per effettuare chiamate che verrebbero dislocate sulla rete cellulare.

  • Il discorso è simile per le soluzioni basate su altre tecnologie wireless : le stazioni casalinghe non sono collegate a una linea telefonica ma ad antenne che si occupano della trasmissione e della ricezione di dati digitali.
  • Le chiamate voce — come nel caso della fibra — possono viaggiare su queste in questo formato, ma si tratta di un’opzione che chi usufruisce dell’offerta non è costretto ad accettare.

A queste si aggiungono le connessioni ADSL, che tecnicamente viaggiano sullo stesso canale di comunicazione delle linee di telefonia fisse, ma che possono essere offerte dagli operatori senza la necessità di attivare una linea telefonica abbinata, e dunque senza il pagamento del relativo canone.

Quanto costa mettere il Wi-Fi in casa?

Le migliori offerte internet casa di settembre 2022 – Secondo Eurostat, in Italia l’obiettivo Ue 2030 è ancora molto lontano, ovvero di raggiungere entro la fine del decennio la connettività gigabit in tutte le case sul suolo comunitario e la copertura 5G in tutte le aree popolate. 04/08/2022

Come eliminare il telefono fisso e mantenere internet?

Informazioni preliminari – Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso Prima ancora di entrare nel vivo della questione e di spiegarti come disdire i contratti di telefonia fissa stipulati con i vari operatori, lascia che ti dia qualche informazione in più in merito alle tipologie di disdetta che possono essere applicate.

Passaggio ad altro operatore — se vuoi modificare il tuo gestore di telefonia fissa, mantenendo però intatto il numero di telefono, è sufficiente fare richiesta di portabilità al nuovo gestore, fornendo, unitamente a dati e documenti personali, anche il codice di migrazione per la portabilità della linea. Per maggiori informazioni su tal categoria di disdetta, ti invito a consultare la mia guida su come cambiare gestore di telefonia fissa, Cessazione completa della linea — per disattivare completamente la linea fissa, è invece necessario compilare un modulo (cartaceo oppure online) e inviarlo tramite raccomandata A/R, PEC oppure portale online presso i recapiti forniti dall’operatore. Effettuando questo tipo di disdetta, perderai il numero fisso eventualmente abbinato alla linea. Disdetta entro 14 giorni — altresì nota come cessazione per ripensamento, questa tipologia di disdetta è applicabile soltanto se l’abbonamento è attivo da meno di 14 giorni e se è stato sottoscritto al di fuori dei locali commerciali dell’azienda. Anche in questo caso, è necessario compilare e inviare un apposito modulo ai contatti messi a disposizione dal gestore, avendo cura di restituire anche le eventuali apparecchiature ricevute.

In tutti e tre i casi, è solitamente necessario sostenere un costo d’uscita che parte da un minimo di 29€ e arriva a un massimo di 60€ (per i contratti di tipo residenziale); inoltre, se la disdetta viene effettuata prima dello scadere del vincolo contrattuale, è possibile incorrere in costi aggiuntivi, quali potrebbero essere penali oppure importi rateizzati non ancora corrisposti.

  1. Per quanto riguarda le apparecchiature (ad es.
  2. Router o telefoni), la questione può variare da contratto a contratto: per esempio, gli apparecchi forniti in comodato d’uso gratuito oppure a noleggio devono essere restituiti, altrimenti il costo dell’apparato sarà comunque addebitato.
  3. Questione un po’ diversa per gli apparecchi acquistati in fase di stipula del contratto: in caso di acquisto a rate, bisognerà versare, in un’unica soluzione, l’importo non ancora corrisposto; alcuni gestori, tuttavia, consentono di continuare con il pagamento rateale.

Ti consiglio, in ogni caso, di effettuare la disdetta dal contratto in essere con almeno 30 giorni di preavviso (fatto salvo, chiaramente, per il ripensamento). Inoltre, ti consiglio di leggere con attenzione la carta servizi del gestore e le condizioni contrattuali del tuo piano tariffario.

Inoltre, se desideri disdire telefono fisso e mantenere ADSL o fibra ottica attiva, sappi che ciò non è possibile, in quanto le aziende operanti in questo campo non consentono di disdire la sola componente voce. In questo caso, il massimo che puoi fare è procedere con la disdetta e attivare un contratto che comprenda le chiamate a consumo (così le paghi solo se le usi effettivamente) o, ancora, puoi sottoscrivere un contratto che preveda una connessione di tipo FWA ( misto Fibra-Radio ), dato che questi solitamente non includono la componente voce.

Maggiori info qui,

See also:  Come Aggiornare Ios 15 Senza Wifi?

Quanto costa internet senza telefono fisso?

Offerte ADSL casa senza telefono: confronta tariffe solo Internet

OFFERTA VELOCITÁ PREZZO
TIM WiFi Special Young 1000 Mb € 21,90 al mese
Internet Unlimited per già clienti mobile 2500 Mb € 22,90 al mese
Fastweb Casa Light FWA 1000 Mb € 22,95 al mese
Super Fibra per già clienti Wind Mobile 1000 Mb € 22,99 al mese

Qual è la migliore rete Wi-Fi per casa?

In 30 secondi

OFFERTA
1 FiberEvolution Full di Beactive
2 Fastweb Casa + Plenitude
3 Illumia Wifi
4 Iliadbox di Iliad

Qual è la migliore Wi-Fi?

Il vincitore secondo Speedtest. Come detto, per Speedtest è Sky Wifi, il servizio di connettività fissa di Sky, il migliore d’Italia in questa prima parte di 2022.

Quanto si paga per staccare il telefono fisso?

Costi disdetta telefono fisso e tempi previsti – Dopo aver completato la richiesta di disdetta telefono fisso, la cessazione della linea telefonica avviene normalmente entro 30 giorni, Ma quanto costa l’operazione? Dal 2007, grazie al Decreto Bersani, ogni utente può recedere dal contratto in qualsiasi momento anche prima della scadenza e senza spese non giustificate da costi dell’operatore.

Gli operatori, inoltre, non possono chiedere più di 30 giorni di preavviso dalla disdetta, Dunque i gestori, in caso di disdetta dei clienti, non possono più pretendere da loro alcuna penale. Bensì soltanto i costi di gestione dell’operatore, A quanto ammontano? Il calcolo varia in funzione dell’offerta e della compagnia telefonica scelta ed è generalmente variabile tra i 35,00 e 50,00 euro,

Tuttavia, spesso gli operatori addebitano in bolletta o sul conto corrente costi maggiori (e pertanto illegittimi). Diverso è il caso della disdetta per ripensamento entro 14 giorni dall’accettazione di un contratto firmato fuori dai locali commerciali, come ad esempio il vocal order,

Quanto si risparmia togliendo il telefono fisso?

Pro e contro del continuare a pagare una bolletta telefono fisso: ecco gli svantaggi! – Purtroppo se da una parte ci sono i pro, sull’altro piatto della bilancia troviamo tutti i contro relativi al pagamento di una bolletta telefono fisso ai giorni nostri.

  1. In primo luogo, il fatto che si tratta comunque sia di una spesa non indifferente, se ad esempio facciamo un rapido calcolo.
  2. Una delle principali compagnie italiane attualmente propone la bolletta telefono fisso con internet fibra a circa 35 euro mensili.
  3. Se invece ci si affida ad altri operatori, senza linea fissa ma solo con modem per il collegamento wi-fi, il prezzo è al di sotto dei 20 euro mensili.

Un risparmio di 15 euro al mese che, in un anno, equivale a 180 euro, vale a dire una bolletta di un’altra utenza come luce e gas già pagata. L’altro aspetto negativo legato al telefono fisso di casa riguarda l’assillo delle telefonate da parte dei call center,

Per non essere disturbati non si può inserire la modalità “silenzioso”, come per il cellulare. Bisogna necessariamente staccare la cornetta: ma a questo punto, che senso ha averlo, se nessuno ci può rintracciare? Lo svantaggio legato al pagamento di una bolletta telefono fisso è che quest’ultimo non permette le Perlomeno nei modelli di base (per intenderci quelli che quasi tutti ci ritroviamo in casa) non ci consentono di vedere il nostro interlocutore, mentre chiacchieriamo.

Per chi è ormai abituato ai vari servizi del genere di Skype oppure WhatsApp può rappresentare comunque un punto a sfavore, nei confronti del telefono fisso.

Come funziona TIM senza linea fissa?

Si, puoi utilizzare un router Wi-Fi a tua scelta, collegandolo tramite cavo Ethernet al Modem FWA fornito da TIM e disattivando la componente Wi-Fi del Modem FWA TIM, che dovrà comunque rimanere collegato alla rete mobile, essendo il punto terminale della rete 4G/4G+ di TIM.

Qual è la migliore ADSL senza linea telefonica?

Vodafone – Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso Tra le migliori offerte ADSL casa senza telefono rientra a pieno titolo anche il piano di Vodafone denominato Internet Unlimited, Cosa comprende? Oltre alla navigazione senza limiti fino a 2,5 Gbps e le chiamate verso i numeri fissi e mobili nazionali, include anche modem e attivazione.

Nella sua variante Netflix Edition, inoltre, permette di aggiungere anche i contenuti di Netflix (visibili in Full HD su un massimo di due schermi in contemporanea) e una Vodafone TV, oltre a quanto già incluso nel pacchetto Internet Unlimited “standard”. Chiaramente, prima ancora di attivare l’offerta, ti invito a controllare che la connettività del gestore sia effettivamente disponibile nell’area in cui risiedi.

Se non sai come procedere, sentiti libero di consultare la mia guida su come verificare la copertura Vodafone,

Quanto costa internet di Poste Italiane?

– Il servizio PosteCasa Ultraveloce, sulla base della copertura presso l’indirizzo indicato al momento della sottoscrizione dell’offerta, prevede uno dei seguenti profili di rete:

  • PosteCasa Ultraveloce, tecnologia FTTH con velocità massima in download fino a 1 Gbps e in upload fino a 300 Mbps; velocità minima* in download fino a 100 Mbps e in upload fino a 12 Mbps, latenza 60 millisecondi;
  • PosteCasa Ultraveloce, tecnologia FTTH con velocità massima in download fino a 1 Gbps e in upload fino a 100 Mbps; velocità minima* in download fino a 250 Mbps e in upload fino a 50 Mbps, latenza 50 millisecondi;
  • PosteCasa Ultraveloce, connessione FTTC in tecnologia EVDSL con velocità massima in download fino a 200 Mbps e in upload fino a 20 Mbps; velocità minima* in download fino a 50 Mbps e in upload fino a 4 Mbps, latenza 70 millisecondi;
  • PosteCasa Ultraveloce, connessione FTTC in tecnologia VDSL2 con velocità massima in download fino a 100 Mbps e in upload fino a 20 Mbps; velocità minima* in download fino a 40 Mbps e in upload fino a 4 Mbps, latenza 70 millisecondi;
  • PosteCasa Ultraveloce, connessione FTTE in tecnologia VDSL2 con velocità massima in download fino a 100 Mbps e in upload fino a 20 Mbps; velocità minima* in download fino a 40 Mbps e in upload fino a 4 Mbps, latenza 70 millisecondi.
See also:  Perche Il Router Si Disconnette?

* Percentile 5° della velocità di trasmissione in download/upload Il servizio PosteCasa Ultraveloce comprende la sola connessione dati e non include il servizio telefonico voce. Consultare le faq per chiarimenti sulle modalità di migrazione e sull’eventuale prosecuzione della fornitura dei servizi dati e voce da parte dell’attuale gestore.

Qualora il cliente abbia una connessione dati già attiva con altro gestore sarà necessario che provveda autonomamente a disdire il precedente contratto a meno che non faccia richiesta di migrazione dell’accesso dati, ove tecnicamente possibile. L’offerta è disponibile per nuovi clienti privati e le tariffe indicate sono IVA inclusa.

Il costo di attivazione di PosteCasa Ultraveloce, di consegna del modem WiFi e della chiavetta USB e prima installazione del modem WiFi è in promozione a 49 euro, anzichè 99 euro, per tutte le attivazioni effettuate entro il giorno 25/02/2023. Il costo mensile dell’offerta è in promozione a 26,90 euro, anziché 30,90 euro, per tutta la durata contrattuale, per le attivazioni effettuate entro il giorno 25/02/2023.

  • I corrispettivi saranno fatturati a intervalli bimestrali a mezzo conto telefonico e potranno essere pagati tramite bollettino postale.
  • L’imposta di bollo pari a 16,00 euro, sarà rateizzata in 8 fatture.
  • Al solo fine di consentire il raggiungimento del livello atteso del servizio, per tutta la durata contrattuale, sono concessi al cliente un modem WiFi e la chiavetta USB 4G in comodato d’uso per l’intera durata contrattuale, con una carta SIM PosteMobile che eroga l’accesso a internet 4G previa copertura di rete della SIM PosteMobile.

A meri fini indicativi, la velocità massima in download per il 4G è 150Mbps. La velocità di connessione dipende anche dalla congestione della rete, dalla copertura di zona, dal sistema operativo e dal browser utilizzato, dal numero di richieste alla pagina web visitata e dalle caratteristiche del server che ospita la pagina.

La carta SIM non è abilitata al traffico voce/SMS e dati in roaming. Il cliente è tenuto ad un uso lecito, corretto e in buona fede del servizio. In caso di cessazione degli effetti del rapporto contrattuale il cliente dovrà restituire entro 60 giorni il modem e la chiavetta USB a propria cura e spese.

Il cliente è tenuto ad un uso lecito, corretto e in buona fede del servizio e degli apparati. Le condizioni generali di contratto che regolano il servizio saranno fornite nella mail di conferma ordine e sono disponibili anche nella sezione “Documentazione” di questa pagina.

Cosa vuol dire internet senza linea fissa?

Cosa significa “internet senza linea fissa” – Una connessione internet senza linea fissa è una qualsiasi connessione che non utilizza una linea telefonica con un servizio voce attivo, In altre parole, si tratta di qualsiasi altra soluzione per la telefonia che non si ‘appoggia’ sulla linea telefonica domestica, oppure su una linea non abilitata a ricevere ed inviare telefonate.

connessione wireless, ovvero qualsiasi accesso alla rete internet che non necessita di un supporto fisico (cavo) ma utilizza i dati trasmessi da un access point come, ad esempio, un router; router con SIM integrata ; questi device sono simili ai comuni cellulari. Gli operatori di settore offrono spesso tariffe dedicate per questo genere di servizio; hotspot con telefono cellulare; abbonamento domestico senza linea telefonica (ADSL o fibra ottica).

Per quanto riguarda l’ultima opzione, è bene sottolineare come “senza linea fissa” non vuol dire necessariamente ” senza telefono “. Cosa vuol dire questo? In sostanza, nel primo caso, la connessione internet non prevede il ricorso alla linea fissa; nel secondo, invece, la linea fissa – ADSL o fibra – è presente ma non include i servizi di telefonia fissa, ossia le telefonate.

Quanto costa TIM solo internet?

TIM solo Internet offerte 2022 –

Offerta Connessione Internet Linea telefonica Costo Attivazione e modem Wi-Fi Bonus
TIM WiFi Special Young (per Under 30) internet illimitato fibra FTTH, FTTC o ADSL (in base alla copertura) Chiamate a consumo da 21,90 euro al mese + 6 euro al mese per il tablet Contributo iniziale di 50 euro per il tablet e modem opzionale a 5 euro al mese per 48 mesi Giga illimitati per i già clienti TIM mobile con TIM UNICA 6 mesi di Amazon Prime gratis Tablet Samsung Galaxy A8 LTE
TIM Premium Base internet illimitato fibra FTTH, FTTC o ADSL (in base alla copertura) Chiamate a consumo da 24,90 €/mese attivazione 10 €/mese per 24 mesi inclusa ; Giga illimitati per i già clienti TIM mobile con TIM UNICA
TIM WiFi Power FWA internet illimitato con rete FWA chiamate a consumo (con 2 euro in più al mese chiamate illimitate gratis ) da 24,90 €/mese attivazione gratuita modem in comodato Giga illimitati per i già clienti TIM mobile con TIM UNICA
TIM Wi-Fi Power Smart internet illimitato fibra FTTH, FTTC o ADSL (in base alla copertura) chiamate gratis da 29,90 €/mese attivazione 19,90 € una tantum ; modem Wi-Fi 5 €/mese per 48 mesi inclusi nel canone Giga illimitati per i già clienti TIM mobile con TIM UNICA
TIM Wi-Fi Power All Inclusive internet illimitato fibra ottica FTTH XGS-PON fino a 10 Gigabit chiamate gratis da 34,90 €/mese attivazione 19,90 € una tantum ; modem Wi-Fi 10 €/mese per 24 mesi inclusi nel canone Giga illimitati per i già clienti TIM mobile con TIM UNICA

Cosa sono le saponette per internet?

La Saponetta Wifi è un router portatile di piccole dimensioni che permette facilmente di collegarsi a internet. Un dispositivo così pratico e leggero da entrare nel palmo di una mano che sfrutta la connessione alla rete mobile 3G, 4G o 5G semplicemente con l’utilizzo di una SIM dati,

Come usare il WiFi di casa fuori casa?

Cinque Modi Per Avere WiFi Gratuito Ovunque Se hai uno smartphone e un piano dati mobile, dovresti essere in grado di creare un hotspot WiFi per condividere la connesione 3G o 4G con i tuoi altri dispositivi. Android

Apri l’app Impostazioni. Premi su Altro alla fine della sezione Wireless e reti. Seleziona Tethering e hotspot portatile.

See also:  Perché Il Mio Iphone Si Scollega Dal Wifi?

Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso Foto da www.gottabemobile.com

Tocca Imposta un hotspot Wi-Fi. Specifica un nome di rete e una password e premi Salva.

Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso Foto da www.gottabemobile.com

Spegni l’opzione hotspot Wi-Fi Portatile.

iOS

Apri l’app Impostazioni. Premi su Cellulare. Premi su Hotspot Personale. Tocca lo slider per attivarlo.

Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso

Puoi usare l’opzione Wi-Fi Password per cambiare la password del tuo Hotspot.

Come Mettere Il Wifi A Casa Senza Telefono Fisso Assicurati di per prevenire che le altre persone utilizzino il tuo piano dati per connettersi ad internet. Dovresti scegliere una pasword di almeno 12 caratteri, con numeri, lettere e caratteri speciali, e che non possa essere facilmente indovinata. Evita le password comuni come 12345QWERTY e non condividere la tua password con nesuno a meno che tu sia disposto a cambiarla più tardi.

Cosa collegare al WiFi?

Se una volta i dispositivi WiFi che si collegavano a un router spesso si contavano sulle dita di una mano oggi possono diventare decine, non solo in ambito professionale ma talvolta anche a casa. Quanti dispositivi si possono collegare al router WiFi.

  1. Fino a qualche tempo fa non ci si sarebbe chiesti quanti dispositivi possono essere simultaneamente collegati a un router WiFi,
  2. A una rete WiFi è invece possibile che oggi siano connessi decine di dispositivi, anche completamente diversi l’uno dall’altro: notebook, convertibili, smartphone, tablet, stampanti wireless, smart TV, chiavette Chromecast, Fire TV Stick e similari, TV box, telecamere IP ma anche una vasta schiera di prodotti per l’Internet delle Cose (IoT) come lampadine e prese elettriche intelligenti, termostati e interruttori smart, aspirapolvere e in generale sistemi per la domotica.

La capacità massima che un router WIFi ha per quanto riguarda il collegamento dei dispositivi client è limitata dal numero di indirizzi IP che può gestire. Se si tiene conto del fatto che la maggior parte dei router più diffusi supportano l’utilizzo della subnet mask 255.255.255.0 si può dire che il limite massimo teorico è fissato in 253 dispositivi.

  • Ne abbiamo parlato nell’articolo Subnet mask, cos’è e a che cosa serve,
  • Si tratta insomma del numero massimo di indirizzi IP privati che il router può complessivamente assegnare ai dispositivi collegati o che può in ogni caso gestire se gli indirizzi venissero attribuiti in maniera statica agendo sul pannello di configurazione di rete di ciascuno di essi: Indirizzo IP: cos’è e come trovarlo,

Tale valore si riferisce però al numero massimo di dispositivi che possono essere gestiti dal router, ad esempio utilizzando anche una connessione cablata. Nella maggior parte dei router WiFi, infatti, sono presenti quattro o al massimo cinque porte Ethernet che possono però essere aumentate servendosi ad esempio di uno switch: Switch Ethernet: cos’è e come funziona.

  • Le nostre FAQ,
  • Difficilmente il produttore del router permetterà di gestire tanti client collegati simultaneamente via WiFi.
  • Spesso il numero massimo di dispositivi che possono essere connessi al router per ciascuna banda wireless (sui 2,4 e 5 GHz) è pari a 32 (quindi, ad esempio, 32 sui 2,4 GHz e altri 32 sui 5 GHz): per accertarsene è sempre bene controllare le specifiche pubblicate dal produttore del router.

Accedendo al pannello di configurazione web del router WiFi molti dispositivi indicano il numero di client wireless accettati. C’è poi il problema della banda disponibile : essa viene condivisa tra tutti i dispositivi WiFi. L’aggiunta di ulteriori dispositivi connessi al router comporta inevitabilmente un accesso alla rete più lento per tutti i client: ciò sarà particolarmente evidente se alcuni dei device utilizzano in maniera incisiva la banda di rete disponibile, ad esempio per effettuare download o upload pesanti.

Diversamente da ciò che alcuni credono, anche il caricamento di foto e video pesanti o il backup sul cloud di contenuti di grandi dimensioni può influire negativamente anche sulle attività di download da parte di qualunque dispositivo collegato al router, sia via WiFi che mediante cavo Ethernet: L’upload influisce sul download? Come velocizzare la connessione mentre si caricano file pesanti,

L’ utilizzo di politiche QoS ( Quality of Service ) configurabili sul router WiFi o a livello di switch permette di privilegiare (prioritizzare) i trasferimenti di dati più importanti penalizzando temporaneamente quelli che non sono indispensabili in senso stretto: Velocità connessione insoddisfacente: come viene usata la banda,

  • Soprattutto in ambito aziendale si tratta di un aspetto, questo, che non andrebbe mai sottovalutato.
  • Uno strumento come Ntopng, disponibile anche nella versione Community completamente gratuita, abbinato all’utilizzo di un router o di uno switch che consentano l’abilitazione del “mirroring delle porte” permetterà di capire da vicino quali dispositivi collegati in rete locale generano più traffico, quali tipologie di pacchetti dati vengono trasferite più di frequente e quali programmi, applicazioni e servizi sono usati in maniera più incisiva dagli utenti.

I produttori di router sono arrivati oggi a presentare i loro dispositivi come AX11000 ovvero come device in grado di trasferire dati in modalità WiFi usando le specifiche 802.11ax offrendo fino a 11 Gbps di banda (11000 Mbps), Tale valore viene però calcolato sommando la banda teoricamente disponibile su tutte le frequenze supportate dal router, sui 2,4 e sui 5 GHz.

C’è quindi tanto marketing dietro a questa scelta: nell’articolo Velocità WiFi ottenibili realisticamente con i vari standard ci soffermiamo proprio sulle prestazioni davvero riscontrabili all’atto pratico usando una connessione wireless ricordando che la banda disponibile sarà comunque ripartita tra tutti i device senza fili connessi.

Un gran numero di dispositivi WiFi concentrati a breve distanza l’uno dall’altro, come in un ufficio o in un’abitazione, genera comunque interferenze che contribuiscono a degradare le prestazioni della rete e, nelle situazioni peggiori, sono causa di cadute di connessione.

  1. Il cambio dei canali di comunicazione può aiutare solo nel caso di router WiFi e access point vicini appartenenti ad altri soggetti: Cambiare canale WiFi: qual è il migliore da scegliere,
  2. Negli altri casi può aiutare l’utilizzo in maniera prevalente delle frequenze sui 5 GHz tenendo però in considerazione che l’uso della banda sui 2,4 GHz consente di superare gli ostacoli in maniera più efficace.

Allestire una rete mesh WiFi per coprire ogni area interna ed esterna dell’edificio da servire può essere una soluzione definitiva: Rete mesh, cos’è e come funziona,